immagine

Mercoledì 8 Luglio 2020

Misure di contrasto al coronavirus in merito alle Attività del settore Benessere

Con riferimento alle misure di contenimento e contrasto alla diffusione del coronavirus, in merito alle Attività del settore Benessere, condividiamo alcune considerazioni rispetto ad eventuali perplessità in merito allo svolgimento dell’attività quotidiana all’interno dei centro estetici e dei saloni di acconciatura.

Secondo l’interpretazione di Confartigianato Imprese Benessere, tali attività non rientrano tra quelle la cui sospensione è stata disposta nell’ambito del DPCM dell’8 marzo scorso, che il DPCM ha esteso a tutto il Paese in quanto ‘zona protetta’ (piscine, palestre e centri benessere).

Si ritiene, infatti, che la ratio della norma indicata sia quella di limitare le attività che comportino assembramento di persone e prevalentemente svolte in promiscuità, che sono, per le loro caratteristiche organizzative – soggette a circostanze che le misure adottate mirano a scongiurare.

A supporto di tale tesi si è espressa la Regione Emilia Romagna con ordinanza dell’8 marzo scorso, nell’ambito della quale sono espressamente citate le attività le attività di acconciatura, estetica, manicure/pedicure e tatuaggio/piercing e le precauzioni da adottare nell’esercizio delle attività stesse.

Rispetto, invece, alla distanza di sicurezza interpersonale di un metro nelle reception e sale di attesa, obbligatoria per le attività ubicate nelle zone individuate dal DPCM e dalle singole ordinanze regionali/comunali, ma consigliata anche per le altre zone del Paese, è opportuno che saloni di acconciatura e centri estetici procedano all’interno dei locali al tempo strettamente indispensabile all’erogazione del servizio. E’ bene intensificare le misure già prevalentemente adottate in osservanza delle normali disposizioni di legge previste per la categoria ed ai protocolli igienico-sanitari imposti dalle Asl territoriali, quali l’utilizzo di mascherine e guanti monouso, il lavaggio delle mani tra un cliente e l’altro e la sterilizzazione degli strumenti utilizzati.

E’ inoltre consigliabile procedere con accurate operazioni di pulizia anche delle aree pubbliche, effettuando una pulizia quotidiana con prodotti specifici ad azione detergente, disinfettante e batterica su tutte le superfici.