immagine

Martedì 20 Agosto 2019

Verso la Convention di Matera, Merletti a Lamezia Terme il 5 luglio

Punta tutto sulla sostenibilità il percorso di avvicinamento alla Convention del Mezzogiorno organizzata da Confartigianato a Matera il 17 e 18 ottobre.

Tappa intermedia del road show sarà Lamezia Terme dove venerdì 5 luglio si svolgerà il convegno ‘Edilizia sostenibile’. Un evento che conferma l’impegno di Confartigianato a costruire un modello di sviluppo economico sostenibile basato su nuovi modi di produrre e lavorare con iniziative che vedono gli artigiani e le piccole imprese coinvolti nella tutela dell’ambiente, nel risparmio ed efficienza energetici, nell’economia circolare, nella riqualificazione urbana.

Il convegno del 5 luglio a Lamezia Terme si articolerà in quattro aree tematiche che verranno sviluppate proprio allo scopo di rimettere al centro il ruolo dell’imprenditore e della sua azienda come attori di un cambiamento sostenibile dell’economia e degli stili di vita.

Si comincia dal panel ‘Orientare alla sostenibilità - opportunità per le imprese’ che servirà ad approfondire i processi di crescita, qualificazione e aggregazione quali elementi qualificanti delle imprese. Si continua con il focus su ‘Modelli organizzativi e integrazione tra filiere dei mestieri’ nel corso del quale verranno presentati accordi ed esperienze positive capaci di valorizzare le opportunità economico-finanziarie presenti sul mercato. Sarà anche l’occasione per una lettura innovativa del concetto di filiera di mestieri del comparto casa. Il convegno del 5 luglio centrerà l’attenzione anche su incentivi e opportunità, come le detrazioni fiscali sulla casa, utili ai consumatori e all’impresa per generare nuove commesse e lavori.

‘Tecnologie e materiali’ è il tema del quarto panel nell’ambito del quale verrà presentati progetti, esperienze aziendali e start-up innovative, esempi concreti di sostenibilità

Numerosi i relatori che, oltre agli esponenti di Confartigianato, interverranno ad arricchire il confronto. Tra questi Francesco Sant’Angelo (Customer Relations & Operations Head of Consumer Relations di Eni gas e luce SpA) approfondirà le opportunità per le imprese che possono derivare dalla transazione energetica.

Gionni Gritti sarà il portavoce di un’esperienza di aggregazione tra imprese finalizzata alla massimizzazione delle opportunità che derivano dalla cessione del credito introdotta nella Legge di Bilancio di due anni fa.

Toni d’Andrea, Amministratore delegato di Afidamp Servizi, illustrerà il lavoro svolto dalla sua associazione per valorizzare la figura professionale dell’operatore nell’ambito dell’igiene e sanificazione degli immobili e degli edifici e di come queste attività si legano indissolubilmente alla percezione della buona qualità della vita. Stare bene in ambienti dove domina la bellezza si lega con la percezione della pulizia: è un errore, infatti, progettare opere, anche ambientalmente sostenibili, per le quali non è stato progettato il processo di pulizia dei luoghi.

E ancora, il convegno ospiterà l’esperienza di Don Giacomo Panizza il quale, attraverso la descrizione della sua vita e del suo impegno, dimostrerà come si attua la sostenibilità sociale. Amalia Martelli di Enea illustrerà poi il sistema degli incentivi per la riqualificazione edilizia, ponendo l’accento sulle opportunità legate al sisma bonus e descrivendo anche il quadro e l’evoluzione dello stato dell’efficienza energetica livello nazionale, con i risultati delle politiche degli strumenti strutturali messi in atto in questi anni.

Strumenti che, per diventare opportunità concrete per il consumatore finale, possono essere accompagnati anche da finanziamenti specifici quali il credito al consumo e iniziative di carattere finanziario a misura di imprese e di consumatori. Su questo argomento interverrà Francesco Simone, Direttore generale di Artigiancassa.

Il quarto panel dedicato alle tecnologie permetterà di approfondire il confronto con l’ing. Iiritano che illustrerà il protocollo Itaca quale strumento amministrativo di corretta progettazione sostenibile degli edifici pubblici e leva di qualificazione del patrimonio immobiliare pubblico. Inoltre, il professor Minniti, attraverso la presentazione di una ricerca svolta dall’Università UniCal, porterà i partecipanti al convegno nella casa del futuro.